Impastatrice planetaria professionale o impastatrice a spirale?

Impastatrice planetaria professionale o impastatrice a spirale?

In questo articolo vedremo quali sono le differenze tra l’impastatrice planetaria e l’impastatrice a spirale. Evidenziando i loro principali usi e vantaggi, rivisitiamo le nozioni di base.

Impastatrice planetaria

Questo tipo di miscelatore presenta una ciotola fissa, non roteante. La ciotola è agganciata alla base della macchina e può essere sollevata nella posizione di miscelazione e abbassata inversamente per rimuoverla. Un grande vantaggio di questo tipo di mixer è la disponibilità di diversi accessori che possono essere utilizzati durante la miscelazione. Gli accessori standard includono una paletta, una frusta, un gancio per impastare e altri accessori. Le impastatrici planetarie sono disponibili sia in versione da tavolo che in quella da pavimento, per adattarsi al meglio alle esigenze di produzione. Le dimensioni della macchina sono determinate dal volume disponibile della ciotola di miscelazione, solitamente misurato in litri. I modelli da tavolo in genere sono disponibili in varietà da 22 o 33 litri, mentre i modelli da pavimento sono disponibili in capacità da 44, 66, 88 o superiori. Molte di queste macchine sono anche dotate di un selezionatore di velocità utile per le diverse esigenze di miscelazione.

In quasi tutte le pasticcerie troverete almeno una planetaria. La ragione per cui questi mixer sono così comuni è che offrono una maggiore versatilità. Spesso, i fornai e i pasticceri usano la paletta per mescolare o scremare i prodotti. Questo include pasta frolla, focaccine, pasta per biscotti o ripieno per dolci. La frusta è comunemente usata per preparare la meringa, il pan di spagna, la panna montata e la mousse. Infine, il gancio per l’impasto viene utilizzato nelle pizzerie e nelle piccole panetterie.

Impastatrice a spirale

La funzione principale di questo mixer a spirale è quella di mescolare delicatamente l’impasto per il pane, permettendogli di sviluppare la corretta struttura del glutine, senza sovraccaricarlo. Questo si ottiene perché la ciotola del mixer ruota mentre il gancio a spirale gira e impasta. Il vantaggio di questa azione è che il gancio a spirale sta impastando solo una parte dell’intera massa dell’impasto. Ciò mantiene basso il calore creato dall’attrito, fornendo un mix più omogeneo.

Analogamente alle loro controparti planetarie, le impastatrici a spirale posseggono anche varie velocità, che facilitano lo sviluppo dell’impasto. Quando si mescola la pasta, la bassa velocità aiuta a riunire la miscela in una massa omogenea, mentre l’alta velocità ha lo scopo di sviluppare la struttura del glutine dell’impasto. La dimensione di questi mixer è anche misurata dal volume della ciotola. Queste impastatrici sono costruite anche per miscele più grandi. Tra le caratteristiche disponibili sono incluse una ciotola rimovibile e un carrello. Ciò consente un facile trasporto di grandi quantità di impasti e consente alle panetterie di mantenere più contenitori pronti per la produzione.

L’impastatrice non ha accessori intercambiabili. Più comunemente usati per mescolare la pasta per il pane, le impastatrici a spirale sono in grado di gestire una varietà di tipi di pasta diverse. Questo include pasta molto rigida con bassi livelli di idratazione; tipi di pasta ad alta idratazione come la ciabatta. Alcune panetterie espandono anche lo scopo di produzione della loro macchina oltre la portata del pane. Alcuni esempi includono la miscelazione di pasta per torte e la miscelazione di impasti per focaccine e biscotti.

Nell’industria della panificazione, le impastatrici sono considerate fondamentali. Mentre esistono altri tipi di mixer, le planetarie e quelle a spirale sono le più diffuse. Nel considerare quale sia l’opzione migliore, assicurati di valutare sia la gamma di prodotti che il volume di produzione. In generale, mentre una planetaria offre la massima versatilità, potrebbe non essere l’opzione migliore per un prodotto specifico. Un miscelatore a spirale, d’altra parte, sarà probabilmente la scelta giusta se l’attività si concentra principalmente sulla produzione di pane.

Vediamo qualche modello innovativo per il 2018.

 

Impastatrice planetaria Kenwood KMM770 – Vedi prezzo o acquista

Il Kenwood KMM770 Chef Major Premier Mixer si presenta stilisticamente con la sua finitura metallica e le sue caratteristiche minime, ma l’appeal si allarga con tutte le funzionalità proposte, come la potente azione di miscelazione planetaria e i diversi accessori. Mentre molti accessori devono essere acquistati separatamente, viene fornita con un battitore, una frusta e il gancio per la pasta. La caratteristica distintiva di questa impastatrice è la ciotola da 6,7 ​​litri, il che significa una grande capacità per creare grandi quantità di cibo. La ciotola di buone dimensioni e il frullatore in termovetro sono completati da un’apertura di dimensioni adeguate per gli ingredienti.

Impastatrice planetaria Kitchenaid Artisan 5KSM125EER – Vedi prezzo o acquista

Questa impastatrice della serie Artisan di KitchenAid offre una scelta più ampia rispetto a qualsiasi altro mixer, più di due dozzine di colori tra cui scegliere e più di una dozzina di accessori aggiuntivi che è possibile acquistare. Il design classico di questo mixer è stato brevettato nel 1936 e da allora non è cambiato. Oltre al potente motore e alla notevole capacità che l’impastatrice planetaria offre, può fare molto di più grazie alla vasta gamma di accessori aggiuntivi che è possibile acquistare. Questo mixer è l’articolo più richiesto nella lista dei regali di nozze.

La frusta in ceramica piatta è pensata per miscele normali a pesanti, come pastella per torte e purè di patate. La frusta a filo funziona ugualmente bene per i bianchi d’uovo e la panna da montare, mentre il gancio per impastare in ceramica è ideale per la miscelazione e l’impastatura di impasti con lievito.

Impastatrice a spirale Famag Grilletta IM5 – Vedi prezzo o acquista

Impastatrice a spirale da banco ribaltabile con vasca estraibile. Nonostante le dimensioni estremamente ridotte racchiude potenza, innovazione e risultati brillanti. Grazie alla sua meccanica estremamente curata e affidabile la macchina risulta silenziosa, con bassi consumi di energia e non necessita di alcuna manutenzione. La possibilità di sollevare la testa dell’impastatrice e di rimuovere la vasca fanno di questa macchina il top del mercato mondiale. Questo consente di agevolare la pulizia interna della vasca e del gancio, solitamente abbastanza difficoltosa, e di poter trasportare l’impasto direttamente nel contenitore per poi lavorarlo dove si vuole.

Impastatrice a spirale Sk Line SK50 – Vedi prezzo o acquista

L’impastatrice a spirale professionale Sk line SK50 è la macchina ideale per lavorare impasti per pizzerie, pasticcerie, panetterie e famiglie. La particolare forma della spirale consente in pochi minuti di ottenere impasti perfettamente amalgamati. La vasca, la spirale, lo spacca pasta e la griglia di protezione sono in acciaio inox rispettando le norme sanitarie. L’impastatrice a spirale ha un sistema di trasmissione a catena e motoriduttore a bagno d’olio garantendo robustezza nel tempo e silenziosità. L’impastatrice è dotata di un motore trifase a 2 velocità.

Raffaele Autore